La misura è destinata a conservare i posti di lavoro con l'aiuto alle società che non può garantire ai dipendenti il lavoro per motivi commerciali come conseguenza dell'epidemia.

Il datore di lavoro può assegnare il lavoro a tempo ridotto ai dipendenti nel periodo dal 1° giugno al 31 dicembre 2020.

Hanno il diritto a tale sovvenzione i datori di lavoro che dal 13 marzo sono iscritti nel registro delle imprese e offre lavoro in base al contratto di lavoro a tempo pieno e secondo la sua opinione non potrà garantire almeno il 90% di lavoro al 10% dei dipendenti.

Come usufruire della sovvenzione:

  1. Prima di prendere la decisione di adottare il lavoro con tempo ridotto, il datore di lavoro deve consultare il sindacato o il consiglio aziendale e ricevere un’opinione scritta.
  2. Il datore di lavoro presenta al dipendente in forma scritta la decisione di lavoro a tempo ridotto. Il provvedimento deve includere:
  • la misura del tempo ridotto,
  • il periodo che si lavorerà a tempo ridotto,
  • la diposizione e il modo si disporre il tempo di lavoro,
  • la durata della pausa durante il lavoro,
  • l’ammontare del rimborso dei costi relativi al lavoro,
  • possibilità e modo di chiamare il dipendente a tornare a lavorare a tempo pieno,
  • l’ammontare del compenso salariale e
  • gli articoli di legge secondo i quali la decisione sia stata fatta.
  1. Il datore di lavoro deve entro tre giorni avvisare il Centro dell’impiego della Repubblica di Slovenia che ha preso il provedimento di lavoro a tempo ridotto, in forma elettronica all’indirizzo mail: obvestilacas@ess.gov.si.
  2. L’avviso si deve allagare anche alla domanda per ricevere la sovvenzione che deve essere presentata entro 15 giorni dal provvedimento al massimo entro il 31.12.2020.

 

La sovvenzione è fissata a:

  • 448 € mensili per dipendente garantendo il lavoro a tempo ridotto da 20 a 24 ore a settimana,
  • 336 € mensili per dipendente garantendo il lavoro a tempo ridotto da 25 a 29 ore a settimana,
  • 224 € mensili per dipendente garantendo il lavoro a tempo ridotto da 30 a 34 ore a settimana,
  • 112 € mensili per dipendente garantendo il lavoro a tempo ridotto fino a 35 ore a settimana.

 

IMPORTANTE:
Il datore di lavoro è tenuto a gestire un registro degli arrivi e andate dal lavoro per i dipendenti che lavorano a tempo ridotto.

Inoltre il datore di lavoro non può far fare gli straordinari ne può disporre il lavoro in modo irregolare ne può ridistribuire temporaneamente l'orario di lavoro se il lavoro può essere svolto dai dipendenti che lavorano a tempo ridotto.
Come cita l’articolo 148 della legge sui rapporti lavorativi (ZDR-1) le condizioni per introdurre la ridistribuzione temporanea dell'orario di devono essere determinati nel contratto del lavoro.

Si consiglia che la società abbia anche un Regolamento sul tempo di lavoro dove sono determinati i regolamenti sul tempo di lavoro, il modo di evidenziarlo e calcolarlo. Allo stesso tempo, si evitano possibili malintesi sull'orario di lavoro e il documento può essere presentato in caso di ispezioni.

Nel caso avreste bisogno di ulteriori informazioni o un aiuto per la preparazione del provvedimento o del regolamento, ci potete chiamare al numero +386 5 330 28 57 o scrivere a info@contall.si.